DEM DEM DEM DEM DEM DEM DEM

Troppe cose avvengono nelle vite reali dei nostri ospiti delle edizioni passate e non ci si sta più dietro!!

1150828_10201431758771662_199587125_n

Siete ad Asiago, patria di un formaggio rinomato, il 7 settembre? Avete intenzione di passare di lì? Bene, fermatevi allora all’Asiago Film Festival, per la programmazione dell’ultimo cortometraggio di DEM Liber Pater. Copio da INFART, spero che non me ne vogliano:

“Acqua, vegetazione, fertilità, la natura nella sua essenza, libera. Vita.
Liber Pater è uno dei tanti nomi dati al Dio pagano Dioniso, uno di quei nomi che gli venne dato una volta che fu bandito da Roma. La vita e la morte, morte e rinascita, un ciclo infinito, un’unione indissolubile, come i licheni che nascono dall’unione di funghi e alghe. Liber Pater viene presentato per la prima volta al festival dell’Immaginario di Asiago ed è la prefazione/performance di un lavoro molto più articolato dal titolo Supra Natura di cui potrete vedere il teaser in anteprima qui al festival. Buona Visione”
1185344_10201431759251674_150919692_n
Il teaser potete vederlo anche qui:

SUPRA NATURA – TRAILER from YOU ARE GOD FILM PROD. on Vimeo.

A proposito… siamo tutti ancora in tempo per contribuire alla produzione di Supra Natura, basta accaparrarsi una fantastica , a soli € 25. 1237938_10151609380590920_275267118_nI dettagli qui:

http://www.indiegogo.com/projects/supra-natura-t-shirt-supporter

Emanuela Ascari al SOMA – Città del Messico

Siamo superorgogliosi di annunciare che alla nostra ospite del 2012, Emanuela Ascari, è stata selezionata per la prestigiosa residenza messicana SOMA, che è iniziata oggi 2 settembre, a Città del Messico.

Aspettiamo aggiornamenti dall’artista, che tornerà in Italia il 28 settembre.

Leggi di Emanuela Ascari su Italian Area.

http://somamexico.org/

Emanuela Ascari – Materia Primaria – Vignola

Continuiamo con qualche update sugli artisti che hanno partecipato alle edizioni precedenti di GAP. Questa è la volta di Emanuela Ascari, che, tra una lezione e l’altra come prof. all’accademia di Bologna e tra una pianificazione e l’altra di viaggi per ricognizioni e residenze (arriveranno chiarimenti presto), si ritaglia del tempo per far girare un progetto nato nel 2011 per la Biblioteca Civica Antonio Delfini di Modena, quella annessa alla Galleria Civica.

Qui sotto i dettagli:

Emanuela Ascari

MATERIA PRIMARIA

2-15 giugno 2013

Museo Civico, Vignola (MO)

Inaugurazione 2 giugno 2013 ore 16.30

incontro-tavola rotonda / territorio e cultura 

con

Emanuela Ascari, artista

Milena Bertacchini, geologa

Alberto Grosoli, agricoltore

Assaggio di prodotti biologici di Paolo Ghiddi

Sala Cantelli

primaria

In occasione della IX edizione di Musei da Gustare – iniziativa del Sistema Museale Modenese – presso il Museo Civico di Vignola è esposto il lavoro di Emanuela Ascari MATERIA PRIMARIA. L’inaugurazione del 2 giugno sarà il momento per un incontro con l’autore, con la geologa Milena Bertacchini e con gli imprenditori agricoli locali Alberto Grosoli e Paolo Ghiddi, per intavolare un discorso su territorio e cultura.

Museo Civico
Via Cantelli, Vignola (MO)
Giorni e orari di apertura

: 2-8-9-15 giugno ore 10-12 e 15-18
Info: 059 777706 email: cultura@comune.vignola.mo.it

Tangenze dopo un’incontro quasi sulla costa est

Segnaliamo un evento prossimissimo di Alessandro Carboni e uno da poco trascorso di Emanuela Ascari. Strane tangenze tra i due, che prima di agosto non si erano mai incontrati. Chiariamoci, il lavoro di entrambi era già in corso ad agosto, ma è curioso che ad un certo punto i due si siano messi a riflettere e agire su nuvole ed acque.

on formation of clouds

On formation of clouds
by Alessandro Carboni
Festival Alig’Art 2012

Tutti sanno che le nuvole fanno parte del ciclo dell’acqua, insieme al sole, alla pioggia, ai fiumi, ai mari e agli oceani. Ma questa conoscenza, che spesso si ferma a un livello elementare, non toglie nulla al fascino che queste distese d’acqua sospese sopra di noi esercitano su chi le osserva dal basso. On formation of clouds è una performance visiva, fatta di oggetti, materiali, suono e movimento che mostra il ciclo dell’acqua nei suoi vari stati di trasformazione: un diario di viaggio in cui vengono raccontate le esperienze della residenza creativa in Val d’Aosta cui Alessandro Carboni, dopo aver esplorato parte delle Alpi italiane, ha creato un archivio di frammenti di luoghi, ghiacciai, fiumi, acqua.

Venerdì 19 ottobre ore 19.00 inaugurazione mostra On formation of clouds
Sabato 20 ottobre ore 9.30 From Objective Map to Subjective mapping. Laboratorio interdisciplinare di esplorazione urbana.
Domenica 21 ottobre ore 19.00 performance On formation of clouds

Festival Alig’Art
19-28 ottobre 2012
Centro Culturale “Il Ghetto”
via Santa Croce 18 Cagliari

Info
Alessandro Carboni
www. progressivearchive.com
Formati sensibili
www.formatisensibili.it
Festival Alig’Art 2012
www.sustainablehappiness.it
aligartfestival@gmail.com

Emanuela Ascari, Vie d’acqua. Verso un’origine che accade ogni giorno perché ogni giorno piove. Veduta d’insieme dell’istallazione.
Emanuela Ascari, Vie d’acqua. Verso un’origine che accade ogni giorno perché ogni giorno piove. Dettaglio dell’istallazione.
ON CLOUD SEVEN
Emanuela Ascari
Jacopo Casadei
Federico Maddalozzo
Tiziano Martini
Gianni Moretti
___
Mostra di fine residenza
___
C.A.R.S. – Cusio Artist Residency Space
9-16 settembre 2012
Omegna (VB)

www.caromegna.com

A partire da una riflessione sui processi di formazione e definizione di un territorio l’attenzione in questo lavoro si rivolge al ruolo dell’acqua che con la sua azione di erosione dà forma al paesaggio. L’acqua è uno degli elementi che maggiormente caratterizzano la Val D’Ossola sia da un punto di vista geografico, che storico-economico.

Emanuela Ascari ha risalito i percorsi dei fiumi che ogni giorno distruggono e creano il proprio paesaggio, verso l’origine di tale processo, verso le cime delle montagne dove nascono le nuvole che ogni giorno alimentano queste vie d’acqua, a ciclo continuo, accompagnata da un bastone da camminata recuperato ogni volta prima di iniziare la salita. È il corpo che si disperde tra la terra e il cielo, ristabilendo una relazione primaria con il territorio. I suoi percorsi si intrecciano con quelli di altri nei rifugi e bivacchi di montagna. Dà loro voce facendo risuonare parole lasciate nel Libro del rifugio, a comporre un paesaggio che si manifesta a ritmo di passo.
Il lavoro si compone di un’installazione e un’ambientazione sonora.
_
Come al solito piove

Ora le nubi si addensano, la neve cade, noi saggiamente avvalliamo

Nebbia, nuvole e pioggia

Sono solo tra le nuvole come piace a me

Ambienti solitari e selvaggi da accostare con calma

Giornata nebbiosa, gran freddo. È finito lo zucchero

Dopo una salita nella nebbia, quando ormai pensavamo di esserci persi, una schiarita ci ha permesso di scorgere il rifugio

Grazie per il caffè, ci ha riscaldati in questa giornata dal tempo indeciso

Piove a dirotto, prima o poi passerà

Arriveremo mai in cima?

31 luglio, appunti di Amy (mimi) Tanzillo

The presentation of the work of Guilmi’s artist in residence Emanuela Ascari is drawing closer, now less than two weeks away. The work she will be presenting will undoubtedly engage with the village’s history and the legends that surround it, but Emanuela has chosen to maintain an aura of mystery about her work, staying tight-lipped as we dig for any concrete details. The truth will out, but it seems we will have to wait until August 13th to find what it is.
In the meantime, the residents of Guilmi are preparing for a busy weekend, as guests of Guilmi Art Project will begin arriving this Friday. The guests, coming from all over Italy and beyond, will be received at Casa Vacanze as well as in the households of many of the village’s year-round residents. About sixty guests will be arriving here beginning this weekend and over the next week and a half, all to be a part of the Art Project and to spend some quality time in Dolce Guilmi.
Their arrival is not the only exciting event this weekend, however. On Sunday the 5th of August, Guilmi will host a traditional marriage reenactment, La Rievocazione della Dote, in which a happy “couple” will tie the knot in the manner of the ancients. This annual staged matrimony includes all the trappings of a marriage that may have occurred sixty years ago or more, with a bridal “dowry,” groom’s procession, and the presentation of the most official matrimonial mattress to all in the main piazza. Who said gender roles are dead?! – Auguri!

Below some photos of last year

Cristiana Caro, festa della dote, Guilmi 2011
Christiana Caro, festa della dote, Guilmi 2011
Christiana Caro, festa della dote, Guilmi 2011
Christiana Caro, festa della dote, Guilmi, 2011

 

In bacheca

Quest’anno siamo nella bacheca ufficiale del comune. Attenzione, il comune ci ha sempre appoggiato e dato una mano rilevante sulla logistica, ma questa è la prima volta che rientriamo a tutti gli effetti sotto la programmazione e nel piano di comunicazione dell’estate guilmese.

Il calendario qui sopra deve essere comunque integrato da alcuni eventi importanti:

4-9 agosto: workshop di Alessandro Carboni sul tema delle acque, realizzato all’interno del progetto Vis a Vis

13 agosto: cittadinanza agli artisti GAP dal 2007 ad oggi

13 agosto: festa a conclusione della residenza di Emanuela Ascari, featuring Dj Amigo Mio e Santo Johnny

Cosa succede quest’anno a Guilmi

Cosa succede quest’anno a Guilmi Art Project?

Well, succede che, per una concatenazione di eventi, le residenza non è una, come da non-scritto statuto, ma sono due e gli artisti sono Emanuela Ascari e DEM

Il nostro coinvolgimento di entrambe varia su diversi fronti. L’emiliana Emanuela Ascari è di fatto una delle artiste selezionate dal progetto Vis a Vis***. GAP offre l’esperienza maturata sul territorio e altrove in questi anni, per fare in modo che le modalità di residenza vengano finalizzate al meglio. Emanuela è residente in via Italia 30, come tutti gli artisti dal 2008 ad oggi, godendosi il materasso rigido della stanza rosa, quella appunto riservata agli artisti. Vivere insieme è un’aspetto importante del nostro metodo di lavoro, per far sì che anche i momenti di apparente relax, servano ad una revisione e un browsing costante di idee e di spunti.

Tutti gli artisti del progetto Vis a Vis sono affiancati da un tutor locale a disposizione per la logistica giornaliera. Il tutor di Emanuela Ascari è Andrea Lizzi: un appassionato ragazzo di vent’anni che ha lavorato finora nel campo della meccanica, fino a quando, causa crisi,  si è trovato disoccupato. I due hanno un ottimo feeling: ad entrambi piace “scavare” e Andrea nutre un sano trasporto per i suoi luoghi natii. Inoltre sa di tartufi, funghi e asparagi… cose che non guastano mai, perchè sulla cucina ci si trova sempre daccordo.

Emanuela ha finora girato alla ricerca di spunti e stimoli, sia in paese che nelle immediate vicinanze rurali. Non ha ancora formalizzato il lavoro, o almeno, ad oggi, non siamo in grado di poter comunicare di più. Il diario della sua residenza è comunque visibile on line, sul sito di Vis a Vis.

Per quanto riguarda DEM, rimandiamo alla sezione effetti collaterali di questo sito.

Ok, detto questo, pubblico qui qualche appunto di Arthur Kozlovski, un giovane e promettente americano che sta facendo un’impagabile esperienza di integrazione culturale a Guilmi, insieme alla sua altrettanto giovane e promettente amica, Amy Tanzillo. E’ in inglese ma va bene così.

***realizzato nell’ambito di Creatività Giovanile, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Anci, dall’Unione dei Comuni del Sinello e dall’associazione Limiti Inchiusi.

CASE CASE CASE

Stiamo preparando un piano alloggio estate 2012.

CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE CASE

Intanto la residenza “patronale” ha ospitato Virginia Zanetti, una delle artiste selezionate dal progetto Vis a Vis, di passaggio per il suo luogo deputato, Montemitro. Vis a Vis infatti apre i battenti il 16 luglio e credo che i 4 artisti invitati siano tutti lì lì per arrivare a Guilmi, Carpineto, Acquaviva e Montemitro, appunto.